22 procedure per la giustizia. Valeria Cavalli e il maxi concorso

Valeria Cavalli, presidente del Comitato 22 procedure per la giustizia, parliamo di Roma e il maxi concorso nel giorno del NO a Salva Roma

I riflettori non sono spenti ma certamente abbassati, il maxi-concorso non è più la notizia del giorno ma SenzaBarcode per la rubrica Roma Chiama, ha intervistato Valeria Cavalli, presidente del Comitato 22 procedure per la Giustizia. Ci siamo incontrate nel giorno della crisi romana e di Ignazio Marino, il primo no al Salva Roma ci è giunto per telefono. Un colpo ma, in quel momento, non se ne definivano completamente i contorni. SenzaBarcode ha “subìto” due giornate di down, ci sono stati dei problemi tecnici che hanno atterrito il sito e per questo motivo non siamo stati in grado di proporvi prima l’intervista a proposito del maxi concorso e delle 22 procedure per la giustizia. Oggi è disponibile, Valeria Cavalli ci aiuta a capire cosa è successo e chi realmente subisce il danno; una città che resta senza professionisti in grado di lavorare e produrre servizi è un danno enorme, se poi quella città è la capitale d’Italia diventa inimmaginabile.

Ignazio Marino, sindaco di Caput Mundi, il 15 novembre 2013 ha alzato il velo su presunte buste trasparenti ed irregolarità. La sera stessa Valeria Cavalli apre su Facebook la pagina 22 procedure per la giustizia, passano solo tre giorni e, in Piazza Santi Apostoli, Valeria è con altri ragazzi a manifestare, in breve si forma il Comitato che la vede presidente. I ragazzi del maxi concorso ci hanno messo meno di una settimana a prendere posizione. Mentre l’amministrazione, da quattro anni ormai, li tiene in bilico; i concorrenti studiano, fanno rinunce, si preparano e disperano in attesa di una decisione.Mentre a Roma mancano tutte quelle figure, qui professionisti preparati, mentre a Roma si vive un sotto organico spaventoso che i vincitori del maxi concorso risanerebbero, mentre il Salva Roma, adesso, sembra essere una nuova maledizione! Nell’intervista Valeria Cavalli, ci spiega quello che è previsto nello statuto e come accedere al comitato 22 procedure per la giustizia e tante informazioni utili per tutti i concorrenti che ancora attendono di conoscere le decisioni inerenti il maxi concorso.

Spero che Valeria e o altri del comitato siano presto disponibili ad una nuova intervista per conoscere le sorti ora, dopo la modifica al Salva Roma. Come ci spiega la presidente del Comitato 22 procedure per la giustizia, per la Polizia Locale, il discorso è ancora diverso, una “cosa a parte”, ma il comitato naturalmente se ne sta occupando. Dal gruppo si apprende che:

Il comitato ha contattato la segreteria del Vicesindaco, di seguito il riscontro: in nessun modo è inficiata la regolarità della prova scritta e la Commissione tutelerà in qualsiasi modo la correttezza e la regolarità del procedimento concorsuale in toto. Il prossimo contatto telefonico per avere informazioni in merito allo stato di avanzamento dei lavori è fissato per il 10 Marzo. Nonostante non si abbiano notizie sulla tempistica, si invitano i candidati a riprendere gli studi.

Cosa succederà a tutti i ragazzi che si sono preparati e per anni hanno studiato? Ci sarà tra loro qualcuno che ha rinunciato ad una proposta lavorativa perché era ad un passo dall’assunzione? Le unità che mancano saranno integrate? La professionalità richiesta per accedere al concorso, sarà riscontrabile tra i dipendenti di Roma Capitale? Ignazio Marino che farà?

[youtube]https://youtu.be/3pFGxY1mZps[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

4 pensieri riguardo “22 procedure per la giustizia. Valeria Cavalli e il maxi concorso

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: