Mo’l’estate Spirit Festival e Troia Music Fest. Alessio Lega

Mo’l’estate Spirit Festival e Troia Music Fes. Giovedì 27 febbraio 2014 terzo appuntamento del progetto “residenze musicali” . Protagonista Alessio Lega

L’Associazione Culturale Mo’l’estate e l’Associazione di Promozione Sociale [email protected], ideatori e organizzatori dei festival Mo’l’estate SPIRIT FESTIVAL e Troia Music Fest, propongono il terzo appuntamento delle “Residenze Musicali” giovedì 27 febbraio alle ore 21 a Foggia presso il locale Mangia come parli del Consorzio Start Capitanata, in piazza Federico II. Protagonista l’artista pugliese Alessio Lega, cantautore e scrittore, vero cultore della musica d’autore.

Alessio vive a Milano, in Italia si è esibito un po’ dappertutto, negli ultimi anni è approdato anche in Spagna, Francia, Svizzera, Russia (!). A Foggia presenterà il nuovo, sesto, disco “Mala Testa”. Da ricordare, con la prima pubblicazione “Resistenza e amore” 2004 vince la Targa Tenco nella sezione miglior disco d’esordio. Con Alessio Lega, alla fisarmonica sarà Guido Baldoni.  Evento a ingresso libero. Il tour pugliese di Alessio Lega proseguirà il 28 febbraio a Manduria (TA), il primo marzo a Martina Franca (BR), il 2 marzo a Lecce. Alessio Lega è cultore della lingua, storico della canzone internazionale, cantante di impostazione teatrale legato alla tradizione francese, ha dedicato i suoi lavori alla rilettura del patrimonio musicale francofono e internazionale, incidendo versioni italiane di Brassens, Brel, Ferré, Leprest, Renaud.

Ha curato anche la re-incisione integrale di E ti chiamaron matta, il capolavoro di Gianni Nebbiosi sul disagio mentale. Impegnato in nuovi progetti editoriali, è già autore di due libri: il primo nel 2008, Canta che non ti passa, edito da Stampa Alternativa, con allegato cd Compagnia cantante, dedicato ai cantautori ribelli del mondo; il secondo, Incrocio di sguardi, scritto a quattro mani con Ascanio Celestini, pubblicato nel 2012, per i tipi di Eleuthera.

Vicino ai protagonisti del nuovo canzoniere italiano, da Giovanna Marini, a Paolo Ivan Della Mea, sino a Paolo Pietrangeli, che interpreta Canzoni da amare brano-manifesto dell’ultimo disco. Nel corso degli anni, ha seguito vari progetti, sempre accomunati dal desiderio di raccontare storie, di recuperare le voci della tradizione orale, di restituire alla memoria piccole biografie e narrazioni del quotidiano. E sono proprio i piccoli e grandi eroi, del passato e del presente, i protagonisti del suo ultimo lavoro, prodotto anche nella versione in vinile: i foggiani Dino Frisullo e Luigi Pinto, Isabella di Morra, Giacomo Matteotti, Sophie Scholl, Spartaco… Non mancano, intense canzoni d’amore, scritte e interpretate sempre con un’attenzione alla tradizione orale, in cui riecheggiano ballate e nenie.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: