Roma Capitale: Quarzo FI “Tossicodipendenze. Fondamentale la trasparenza”

Tossicodipendenze. Dichiarazioni del  Capogruppo di Forza Italia di Roma Capitale Giovanni Quarzo: “Trasparenza è fattore fondamentale di tale successo”

“I numeri dimostrano che l’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze ha lavorato bene ed ha portato un grande servizio per la comunità dei cittadini romani. Infatti, oltre ad aver ridotto notevolmente l’utenza tossicodipendente attiva, del 5,8% in un solo anno e del 18,9% nell’ultimo quinquennio, e ad aver portato avanti servizi di prevenzione e di promozione di stili di vita sani, promuovendo l’agio come alternativa al disagio, l’Agenzia ha dimostrato che la trasparenza e la buona amministrazione ripagano. I due software gestionali introdotti dall’Istituzione, Giano e Concordia, vengono incontro alle necessità della Pubblica Amministrazione di dematerializzare e snellire i processi amministrativi. Qualità che, a quanto emerso durante l’audizione in Commissione Trasparenza, sembrano non essere particolarmente presenti nelle gestioni precedenti al 2009.

Inoltre, l’oculata valutazione delle rendicontazioni proposte dagli enti è sicuramente una garanzia per le tasche dei contribuenti romani che, in questo modo, sono al riparo da sprechi e spese generose. Come può Ignazio Marino chiudere questa Istituzione non fornendo alcuna evidenza in termini di cattiva gestione? Marino dovrebbe abbandonare l’ideologia e mettere al primo posto il bene per le casse dell’Amministrazione e per le tasche dei cittadini

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: