Quando si può evitare la circoncisione

Vediamo insieme alcuni metodi alternativi per evitare la circoncisione nei maschi.

La circoncisione è una operazione chirurgica che consiste nella asportazione, totale o parziale, del prepuzio, questo è lo strato di pelle che ricopre il glande e che, in qualsiasi momento, può essere spostato per scoprire il glande stesso. Nel caso in cui l’asportazione del prepuzio è parziale l’intervento si chiama postectomia parziale, si tratta di un tipo di operazione al quale ci si può sottoporre solo in determinate situazioni, ad esempio quando la causa della asportazione riguarda solo una parte di pelle del prepuzio, in casi del genere, durante l’intervento, può essere rimossa solo questa parte, lasciando al paziente parte del prepuzio.

Fino a qualche anno fa, la circoncisione, era l’unico rimedio per poter guarire da una patologia chiamata fimosi, questa consiste nel restringimento del prepuzio, in una situazione come questa un uomo non riesce in maniera del tutto autonoma a spostare il prepuzio per scoprire il glande.

Una condizione del genere risulta molto fastidiosa e a volte causa anche dolore, se non curata, inoltre, può essere la causa dell’insorgenza di altre patologie o infezioni che possono interessare altre parti del pene.

La fimosi è una patologia che può colpire solo persone di sesso maschile. Fino a poco tempo fa, per guarire da questo tipo di malattia, i pazienti venivano sottoposti ad un intervento di circoncisione, tale pratica chirurgica, infatti, era considerata l’unica possibilità per permettere al paziente di guarire in maniera definitiva e per evitare che la fimosi si ripresenti.

La fimosi può presentarsi in diversi modi e sotto varie forme, ad esempio può essere congenita, in questo caso la fimosi è presente già al momento della nascita oppure si presenta nel corso dei primi anni di vita, in casi del genere si aspetta del tempo prima di ricorrere a terapie mediche o ad interventi di circoncisione.

Ma la fimosi può essere anche acquisita, in una situazione del genere la patologia si presenta durante l’età adolescenziale o in età adulta, la causa della comparsa della fimosi, solitamente, è legata alla presenza di infezioni che riguardano il pene, soprattutto le aree del prepuzio e del glande, le quali vengono trascurate o curate male e portano quindi alla formazione di una fimosi acquisita.

Ma, se fino a qualche anno fa, la circoncisione era l’unico metodo adoperato per guarire dalla fimosi, oggi non è più cosi, nel corso degli ultimi anni, infatti, sono stati prodotti diversi rimedi alternativi per favorire una guarigione naturale dalla fimosi.

Ad esempio in farmacia si possono acquistare delle pomate a base di cortisone, le quali devono essere applicate con costanza per riuscire ad ottenere dei risultati soddisfacenti. Sarà il proprio medico curante a stabilire se queste pomate possono essere d’aiuto per il paziente affetto da fimosi, solitamente se il caso non è particolarmente grave si riesce a guarire anche solo applicando per un determinato periodo questo tipo di pomate.

Inoltre, di recente, è stato messo in commercio un dispositivo medico che può consentire la guarigione completa dalla fimosi, di qualsiasi tipo essa sia. Questo dispositivo si può acquistare in farmacia oppure online e consiste nella applicazione di alcuni tuboidi che servono ad allargare nuovamente il prepuzio fino a consentirgli di spostarsi sul glande proprio come accadeva prima, questi possono essere applicati anche per prevenire la comparsa di una fimosi quando si iniziano a notare dei cambiamenti del prepuzio in seguito ad infezioni come ad esempio le balaniti.

I due rimedi dei quali abbiamo parlato sono davvero efficaci e possono essere considerati una valida alternativa all’intervento di circoncisione.

Ogni uomo affetto da fimosi, infatti, vorrebbe evitare la rimozione del prepuzio e le due alternative proposte offrono la possibilità di guarire in maniera spontanea, senza sottoporsi ad alcun tipo di operazione.

Carmine Di Donato

Sin da piccolo ho avuto passione per l’informatica, e crescendo ho sviluppato una gran predisposizione per il disegno, ma anche per la natura, tanto che mi sono laureato in Scienze e Tecnologie per l’ambiente. Le mie più grandi passioni oggi? Scrivere, i Social Network e lo Sport. Seguitemi su: Twitter: @car_didonato o Google +: carminedidonato

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: