Regione Lazio, Sabatini (NCD) Bilancio dalla Pisana 800mila euro

Bilancio. Sabatini (NCD) “dalla Pisana in arrivo 800.000 euro per asili nido e patrimonio storico – artistico Continua il lavoro dell’opposizione per garantire un bilancio equo, che tenga realmente in considerazione le istanze delle fasce più in difficoltà”.

La notte scorsa, in commissione, è stato approvato un mio emendamento al bilancio dove vengono previsti 400mila euro per i nostri asili nido. Si tratta di una misura concreta per la conciliazione dei tempi lavoro-famiglia, a favore dell’infanzia (0-3 anni).

Questo  si aggiunge agli emendamenti che ho presentato alla legge di Stabilità, approvati sempre in commissione, per l’abbassamento degli importi dovuti – dalle persone giuridiche (da 3mila a 1500euro), dalle organizzazioni non lucrative ( da 3000 a 1000euro) e anche dalle persone fisiche in condizioni di grave disagio economico (da 500 a 200 euro) – per accedere alla rateizzazione dei debiti tributari nei confronti della Regione Lazio.  

In un momento di grave crisi economica, è necessario porre in essere misure decise e chiare per tutelare famiglie, associazioni di volontariato e il tessuto produttivo della nostra regione.

Quindi, continuerà il nostro lavoro per rispondere sempre al meglio alle istanze delle categorie più deboli: non permetteremo – ribadisco – che il bilancio della Giunta Zingaretti ricada su di loro”

 Lo dichiara il consigliere della Regione Lazio di Nuovo Centrodestra Daniele Sabatini.

“Inoltre – prosegue – sempre questa notte durante i lavori della Commissione Bilancio, sono stati approvati due miei emendamenti per un totale di 400.000 euro per la valorizzazione dei beni e delle attività culturali: si tratta di un intervento importante sia per la tutela e per il rilancio del nostro patrimonio archeologico, artistico e architettonico, sia per le relative ricadute positive in termini turistici ed economici”.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: