Aurigemma FI Lazio “Cercasi presidente commissione sanità”

Continuano i problemi della Sanità nel Lazio. Comunicato stampa del gruppo FI alla Regione Lazio, dichiarazioni del  vice presidente della Commissione Sanità alla regione Lazio Antonello Aurigemma

regione

“Oggi pomeriggio è stato siglato un protocollo tra regione Lazio e Università La Sapienza per la gestione dell’azienda ospedaliera-universitaria Policlinico Umberto I, Sant’Andrea e la Asl di Latina. Nell’attesa di conoscere i contenuti di tale accordo, composto da 35 articoli, ci spiace constatare come, per l’ennesima volta, la commissione sanità e il presidente Lena non sia stata in grado di portare avanti quel giusto tavolo di confronto che, ad oggi, vede coinvolti solo la giunta regionale nella figura del presidente Zingaretti, e la struttura universitaria nella persona del rettore Frati. A nulla sono valse le ripetute richieste di convocazione coinvolgendo anche gli attori principali di quest’accordo: cioè i lavoratori (medici, paramedici), le associazioni dei Consumatori (i pazienti ), le parti sociali e le tante categorie che lavorano tutti i giorni all’interno di tali strutture e che, a tutt’oggi, non sono state minimamente ascoltate.

Più volte come membri della commissione Sanità abbiamo ribadito l’importanza e la centralità del ruolo che ricopre la stessa commissione, in un settore che è sotto commissariamento da sette anni e che, nonostante la disponibilità più volte manifestata sia dal presidente Zingaretti che dalla cabina di regia, vede il presidente Lena non interessarsi minimamente alle problematiche in questione.

Il Presidente Lena continua, infatti, a non rendersi conto del ruolo strategico che ricopre la commissione che presiede sia per le dinamiche del settore e sia al fine di affrontare le criticità esistenti, con le quali ogni giorno fanno i conti le migliaia di persone che usufruiscono delle strutture. Quindi, a questo punto è necessario che il Presidente Lena ci dica una volta per tutte se è in grado di svolgere il proprio ruolo, dandoci quindi la possibilità di fornire il nostro contributo; oppure ci dica se, invece di svolgere il ruolo di membri della commissione, sia più opportuno ed efficace svolgere il ruolo di “aiuto registi”, facendo gli incontri direttamente con il Dott. D’Amato che guida – appunto – la Cabina di Regia”

Sheyla Bobba

Sheyla Bobba, classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. Nello stesso anno, la collana editoriale SenzaBarcode prende una forma concreta, alla fine dell'anno successivo ha in catalogo 14 titoli, la collaborazione con CTL Editore diventa più solida e performante. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. Le presentazioni dei libri aumentano a dismisura: online e offline, interviste per la WebRadio, articoli, vere e proprie conferenze, convegni e dibattiti. Gli autori emergenti hanno ormai un ruolo di primissimo piano nelle mie attività. Nel 2022 chiudiamo l'Associazione culturale SenzaBarcode e SBS Comunicazione è diventato ormai una realtà affermata, riferimento di Autori emergenti. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.sbscomunicazione.it - www.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it - www.libri.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: