TrentinoInJazz 2013: gran finale con The Assassins (Rhythm Permutations)!

TrentinoInJazz 2013: gran finale con The Assassins (Rhythm Permutations)! Martedì 3 dicembre giunge al termine la lunga rassegna trentina: al MUSE di Trento il concerto del batterista Francesco Cusa, un happening speciale tra improvvisazione, jazz e funk

Francesco Cusa

Trentino Jazz Fondazione CARITRO Provincia autonoma di Trento Regione Autonoma Trentino Alto Adige Opera Universitaria di Trento sono lieti di presentare: TrentinoInJazz 2013 The Assassins (Rhythm Permutations)! “A work around Gavin Harrison’s book “Rhytmic Illusions”,”Indians Polirhytmics” and the music of Skrunch”.

Martedì 3 dicembre 2013 h. 21.00 Sala Conferenze del MUSE Corso del lavoro e della scienza 3 Trento ingresso 3 euro

Ultimo concerto del TrentinoInJazz 2013: The Assassins! Dopo una lunga e fitta programmazione che ha attraversato le valli trentine d’estate per arrivare in città in autunno, la rassegna giunge alla conclusione con un avvincente spettacolo, quello dell’apprezzato batterista Francesco Cusa con Flavio Zanuttini (tromba), Giulio Stermieri (organo hammond, pianoforte) e Cristiano Arcelli (fiati). Tra improvvisazione, free jazz e funk, una proposta sui generis per la data finale della sezione autunnale del festival – quella che fino a poco tempo fa era una rassegna autonoma, ovvero Sonata Islands.

Gli spunti per la nascita del gruppo sono i testi di un batterista di fama internazionale comeGavin Harrison (nello specifico Rhytmic Illusions), applicati all’esperienza della formazione Skrunch, dalla quale nascono gli Assassins. Cusa dichiara:

“The Assassins, grazie alle specifiche caratteristiche dell’organo hammond, si apre a sonorità più vicine al funk e aljazz. Il lavoro di esplorazione dei materiali tematici è vincolato da schemi poliritmici che evidenziano cellule melodiche, riff, modulazioni cromatiche e timbriche. Il rapporto trascrittura e improvvisazione è dialettico, i vari elementi si combinano in un gioco continuo ditensione e rilassamento, con uno sguardo alla tradizione e l’altro alla contemporaneità”.

In occasione di questo ultimo concerto, la Cantina Sociale di Trento propone in degustazione, come omaggio all’incontro tra avanguardia e tradizione, Heredia Bianco Chardonnay e Santacolomba 2012: il primo è la tradizione, il secondo… senza spartito come il jazz. Per l’entrata al MUSE si paga un biglietto di ingresso (3 euro, vale anche come visita guidata, da usare entro 31/12/2013): prenotazioni allo 0461 270311 oppure [email protected]

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: