Temi etici: Bernardini “si torni allo spirito di Forza Italia del ’94”

Sui temi etici, Rita Bernardini (Radicali), sostiene Nitto Palma (PdL- Forza Italia) “Si torni allo spirito della Forza Italia del 1994, e si abbandoni il pensiero unico del PdL in materia

rita bernardini - nuova

Non credo sia un caso che del dibattito aperto dal senatore Nitto Palma all’interno del PdL – Forza Italia sulla necessità di un confronto sui temi etici, non ci sia traccia sui giornali ma solo qualche take di agenzie stampa.

Eppure, nel momento in cui si parla insistentemente del ritorno allo spirito della Forza Italia del 1994, non si può negare che quanto avvenuto successivamente – e soprattutto negli ultimi anni con il PdL – poco ha a che fare con i principi di allora per i quali la neonata Forza Italia lasciava piena libertà di coscienza a chiunque avesse fatto parte del movimento.

Oggi, invece, viene demonizzato chi, come Nitto Palma, chiede che si discuta -e magari ci si conti-su temi come quello dell’omofobia, delle coppie di fatto, del fine vita o della fecondazione eterologa. Tutto sembra debba essere lasciato al pensiero unico, indiscusso e indiscutibile, di Sacconi, Quagliariello e Roccella.

Il Berlusconi del 1994 corrisponde esattamente a quello che il 31 agosto 2013 firmò tutti e 12 i referendum radicali, anche quelli sui quali non era d’accordo, per consentire al popolo italiano di esprimersi e di decidere. Siamo sinceri, dentro il PdL, tranne Nitto Palma e pochi altri, ben poco è stato capito e seguito quel gesto di Berlusconi e i risultati si sono visti: di poco oltrepassato il muro delle 500.000 firme sui referendum sulla giustizia (quando c’era chi come Brunetta ne prometteva e pronosticava oltre cinque milioni), e fallito clamorosamente il quorum sugli altri referendum fra i quali – è bene ricordarlo – c’era anche quello sul divorzio breve rispetto al quale Nitto Palma chiede almeno che nel suo partito si dibatta dell’aggiornamento del diritto rispetto ad una società in cui ci sono i secondi e, ormai, i terzi matrimoni.

Sheyla Bobba

Sheyla Bobba, classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. Nello stesso anno, la collana editoriale SenzaBarcode prende una forma concreta, alla fine dell'anno successivo ha in catalogo 14 titoli, la collaborazione con CTL Editore diventa più solida e performante. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. Le presentazioni dei libri aumentano a dismisura: online e offline, interviste per la WebRadio, articoli, vere e proprie conferenze, convegni e dibattiti. Gli autori emergenti hanno ormai un ruolo di primissimo piano nelle mie attività. Nel 2022 chiudiamo l'Associazione culturale SenzaBarcode e SBS Comunicazione è diventato ormai una realtà affermata, riferimento di Autori emergenti. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.sbscomunicazione.it - www.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it - www.libri.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: