Cronaca

Francesco, un cane scappato o sbranato? Vogliamo chiarezza!

Centinaia di persone, da circa un mese sono incollate a Facebook, seguendo la storia di un formidabile personaggio di razza canina, al centro di una storia che definire oscura non ne rende la complessità.

Questo cane, meticcio pointer, ha circa dieci anni e si chiama Francesco.

Viveva a Savelli, in provincia di Crotone, dimora che aveva scelto dopo essere stato abbandonato per la prima volta. Era benvoluto in paese e aveva dato modo di dimostrare a tutti, uomini e animali, la sua indole pacifica e buona. Ma un cane, anche se buono, se non ha una identità è di nessuno. Ed ecco che spunta chi vuole darlo a qualcuno, e viene organizzato un apposito evento sui social media con raccolta annessa di fondi per curarlo e adottarlo.

Ma nonostante il denaro, non si spendono gli 8 euro necessari ad apporgli il microchip. Ed ecco che inizia il suo rocambolesco viaggio nel mondo del volontariato fai da te, parte da Savelli per arrivare in Puglia ma…

A Sibari fa una tappa, in una pensione che come attività principale ha l’allevamento di dobermann e la rieducazione di cani aggressivi….

E li finiscono le tracce di Francesco, che scompare li. Che sia morto o fuggito non si sa.

Noi speriamo che sia riuscito a fuggire, e che stia lentamente tornando, tra i mille pericoli delle statali in estate, a Savelli. Cento chilometri di fedeltà per tornare in un paese in cui non è stato mai amato, ma che sicuramente nella sua fedeltà canina lui considera la sua casa.

Aiutateci a trovare quel cane.

E’ un esempio straordinario di come la purezza possa sconfiggere l’illegalità.

Grazie

Dog walking…dead? Dog walking…wanted.

Per firmare la petizione

 logo

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!