PAE Botticelle. Rischio di nuovi scontri. Chiesto incontro con sindaco

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del PAE – Partito Animalista Europeo. Per richiedere l’inserimento di un comunicato stampa ufficiostampa@www.senzabarcode.it

Botticelle romane, allerta caldo ripristinate ronde PAE

Le problematiche relative alle Botticelle romane, il trasporto pubblico non di linea rappresentato dalle carrozze trainate dai cavalli, continuano anche con l’ Amministrazione Marino. A nulla è valsa la nostra nota trasmessa formalmente il 17 c.m. finalizzata a sensibilizzare la medesima Amministrazione circa le diffuse irregolarità che caratterizzano  il mondo dei vetturini.

Mercoledì 19 c.m., malgrado le temperature proibitive, i vetturini circolavano regolarmente e totalmente indisturbati. Gli agenti della Polizia Municipale, nonostante le nostre ripetute istanze ad adempiere in modo puntuale e pacifico il Regolamento comunale sulla tutela degli animali,  non hanno redatto alcun verbale sanzionatorio così come sono state ignorate tutte le numerose infrazioni alla Deliberazione 68 Testo Unico del Regolamento Capitolino riguardanti tutte quelle norme per la sicurezza dei cavalli. Omessa vigilanza sull’osservanza del Regolamento per questo abbiamo interessato l’Autorità giudiziaria denunciando i responsabili per omissioni d’atti d’ufficio.

Il giorno successivo una nota ufficiale del Campidoglio informava che la polizia di Roma Capitale avrebbe intensificato i controlli ai vetturini, proprio per il rispetto del regolamento a tutela dei cavalli, nota rafforzata dal  commento su Twitter rilasciato dal nuovo Sindaco.

Un sistema sfasciato da decenni di cancrena politica non lo si può sanare con una semplice nota, necessitano interventi strutturati. Il movimento politico Partito Animalista Europeo ha interessato per ben 6 volte la Procura di Roma per le azioni omissive perpetrate dall’ Amministrazione Alemanno ma anche 11 volte la precedente Amministrazione Veltroni. Per negligenza o per dolo i predecessori di Marino hanno avallato la più totale illegalità che ha contraddistinto questo incivile trasporto pubblico non di linea incentrato sullo sfruttamento e sulla sofferenza dei cavalli.

Visto  il  programma elettorale per la tutela degli animali  “Roma è vita” al capitolo 7.6 ” Roma città che ama anche gli animali” e visto che intende incontrare i conduttori delle Botticelle romane, abbiamo chiesto formalmente, in data odierna, al Sindaco Marino un incontro urgente per rappresentare oggettivamente le problematiche relative alla questione proponendo contestualmente concrete e fattive soluzioni alternative.

Un  intervento risolutivo è invocato dalla maggioranza dei cittadini romani. La questione è molto sentita ed i rischio che possa ripetersi un nuovo “4 agosto ” (il giorno dello scontro fisico tra vetturini ed animalisti in Piazza di Spagna che fece il giro del mondo), che noi non auspichiamo, non è purtroppo da escludersi.

 Di seguito il video relativo al comportamento omissivo degli agenti di P.M. nel corso dei controlli ai vetturini in data  19 in Piazza di Spagna, oggetto della denuncia alla Procura di Roma per omissioni di atti d’ufficio 

[youtube width=”600″ height=”344″]https://youtu.be/-DrUOmZNKwk[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: