Concorso per fotoracconti sul concetto di cittadinanza europea

Per richiedere l’inserimento di un comiunicato stampa ufficiostampa@www.senzabarcode.it

Oltre 300 studenti hanno aderito al concorso per fotoracconti sul concetto di cittadinanza europea, promosso da Parlamento europeo, Commissione europea, Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri e in collaborazione con il Ministero per gli affari esteri e realizzato dall’Irpps-Cnr. La premiazione, prevista il 10 giugno a Roma, sarà l’occasione per presentare un’indagine sulla conoscenza dei diritti e delle opportunità per i cittadini europei.

bandiera-europea1

Il 2013 è stato proclamato Anno europeo dei cittadini e da poco è stato celebrato il venticinquesimo anniversario del progetto Erasmus. L’Unione Europea è impegnata a promuovere, soprattutto tra i giovani, una riflessione sul concetto di cittadinanza e di appartenenza comune, a cominciare dai diritti e dalle potenzialità che esse comportano. In questo ambito è nato il concorso per fotoracconti “Tu sei l’Europa”, promosso da Parlamento europeo, Commissione europea, Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri e in collaborazione con il Ministero per gli affari esteri – e realizzato dall’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Consiglio nazionale delle ricerche (Irpps-Cnr), con la collaborazione dell’Agenzia nazionale LLPCSI.

Il concorso ha visto la partecipazione di oltre 300 studenti di scuole superiori e università fra i 18 e i 25 anni. I migliori fotoracconti saranno premiati lunedì 10 giugno 2013 alle ore 10,30, presso la sede del Cnr di Roma – Piazzale Aldo Moro 7, Aula Marconi. Interverranno il Direttore Generale Cnr, Paolo Annunziato, Alberto Cattani, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Alessandro Giordani, Commissione Europea, Roberta Quadrini, Parlamento europeo, Alessia Ricci e Alessia Pellegrini, Agenzia nazionale LLP Italia, Ufficio Erasmus, Sveva Avveduto, direttore Irpps-Cnr.

 Seguirà la presentazione della ricerca sulla cittadinanza europea, condotta dall’Irpps-Cnr fra i ragazzi che hanno partecipato al concorso. “La quasi totalità (97%) dichiara di sapere cosa significa essere cittadino europeo e che un ruolo chiave in questa consapevolezza lo ha giocato la scuola (58%) seguita da Internet e Tv, ciascuna con un 15%”, dichiara Fernando Ferri dell’Irpps-Cnr. “Il 98% dei ragazzi intervistati ritiene utili iniziative e programmi didattici o informativi incentrati su questi temi e che la scuola rimanga il luogo ideale dove attivarli”. L’indagine ha confermato anche l’importanza delle esperienze formative come l’Erasmus: il 39% ha già avuto un’esperienza di studi all’estero che il 75% valuta ottima, soprattutto per far crescere la consapevolezza del diritto a circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri. Dall’analisi emerge la richiesta di maggiori canali informativi che consentano di sviluppare il dialogo sui temi della cittadinanza europea.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: