Ricetta della domenica: calamarata frutti di mare e zucchine

ricettaRicetta della domenica: calamarata frutti di mare e zucchine per 4 persone.

Altra ricetta di origine campana, altro tuffo nel mondo dei sapori. Lo chef ci porta tra i calamari e i frutti di mare, tra le sue pentole e i suoi grembiuli, per un week end all’insegna del gusto e del relax.

Ingredienti:

300 gr di calamarata , 400 gr di frutti di mare , 2 zucchine , un mazzetto di prezzemolo , aglio , 500 gr  paccheri o tubettoni .

Preparazione : per prima cosa create un trito con aglio e prezzemolo,  pulite i calamari, tritateli  e aggiungeteli al trito precedente. Portare l’acqua ad ebollizione e calare 500 gr di paccheri o tubettoni giganti. Mentre attendete che l’acqua arrivi ad ebollizione mettete in una padella con dell’olio i frutti di mare insieme al trito precedentemente preparato. Fateli cuocere a fuoco lento, e nel frattempo tagliate le zucchine a cubetti piccoli ed aggiungeteli al i frutti di mare.

Prima che la pasta arrivi a cottura completa scolarla e mescolarla al preparato di calamari e zucchine e frutti di mare facendola cuocere per qualche minuto. Prima  di servire spolverare con del prezzemolo crudo.

Vino consigliato: greco di tufo dei feudi di San gregorio.Il Greco di Tufo è il più nobile dei vitigni bianchi meridionali. La sua uva veniva anticamente chiamata Aminea gemella perchè sviluppa un gran numero di grappoli doppi. Secondo Aristotele, il vitigno delle Aminee proviene dalla Tessaglia, terra d’origine degli Aminei che s’insediarono in Campania e impiantarono il Greco sulle falde del Vesuvio. Citate da Columella, Plinio e Virgilio, le uve delle Aminee sono state apprezzate fin dall’antichità per la capacità d’invecchiamento del vino.

 

 

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: