Concerto di beneficenza. A sostegno della casa famiglia Ain Karim

rapbre

Sabato 18 Maggio 2013, si terrà a Roma, in via delle Cave di Pietralata 81, inizio ore 18, un concerto di beneficenza. L’intero introito andrà alla casa famiglia Ain Karim.

Musica pop, rap e hip pop eseguita da giovani ragazzi che vi accompagneranno per due ore. Il concerto è stato organizzato da Cecilia Capanna. Artisti pop del calibro degli Eroi del pensiero, i Batticinque, si alterneranno ad artisti rap come Leon Hrustic, in arte Doubleage, Simone Sallustio, in arte Mr. S, presente anche il dj Lorenzo Tombolini.

Il tutto per un’ottima ragione, sostenere Ain Karim, una Casa Famiglia situata nel quartiere Tiburtino nel V Municipio di Roma, che investe tutte le proprie forze e le proprie energie per aiutare donne in stato di gravidanza e neo mamme in difficoltà, offrendo il proprio aiuto anche nei casi di detenzione domiciliare e di tratta di esseri umani, struttura nata nel 1990 dedicata all’accoglienza di coloro che tra le persone in difficoltà appaiono sempre le più indifese e le più sole, le donne.

È a questo spirito di solidarietà femminile che Ain Karim deve il suo nome, nome che evoca il luogo biblico in cui  Maria già in attesa si reca in aiuto di Elisabetta incinta anche lei.

La comunità si fonda su due fasi nettamente distinte e programmate: una prima fase prevede l’accoglienza delle ospiti e dei loro bambini nella Casa Famiglia (generalmente si tratta di un periodo mediamente non inferiore all’anno); una seconda fase, raggiunti i primi obiettivi del progetto, prevede la sistemazione di 2 o 3 nuclei familiari  insieme in  alcuni appartamenti affittati dalla stessa struttura. Alle mamme si richiede un contributo per le spese di affitto della casa dove rimangono due o tre anni, al termine dei quali nella maggior parte dei casi possono costituirsi una vita completamente autonoma. Ad ogni modo per tutte le mamme e per tutti i bambini Ain Karim  è un punto di riferimento  importante, non solo per le eventuali difficoltà che potranno ancora presentarsi, ma anche e soprattutto affettivo: una grande famiglia, visto che spesso la famiglia di origine è del tutto assente o inesistente.

Moretto

Scrive su SenzaBarcode dalle origini. Redattore, imprenditore

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: