Cronaca

Partito Animalista Europeo. Canile Roma denunciato presidente AVCPP

 PARTITO ANIMALISTA EUROPEO COMUNICATO STAMPA DEL 13.05.2013

Roma 13 maggio, in seguito al comunicato stampa dell’associazione Avcpp, associazione che gestisce alcuni canili comunali romani, diffuso da organi di informazione, il Partito Animalista Europeo, tramite il proprio ufficio legale, ha inoltrato formale denuncia querela alla Procura della Repubblica Tribunale di Roma per diffamazione avverso Simona Novi, presidente della medesima associazione.

 PARTITO ANIMALISTA EUROPEO COMUNICATO STAMPA DEL 13.05.2013

 “Oltre alle accuse infamanti contro il soggetto politico PAE che ad oggi non ha ricevuto alcun avviso di garanzia dall’Autorità giudiziaria, la Novi distorce e manipola la nostra critica puntuale e pacifica accusandoci di diffamare e calunniare, con modi violenti, l’associazione. Quanto affermato dalla Novi e’ la falsa accusa strumentale di chi specula sugli animali. Il PAE da sempre impegnato per la difesa degli animali contesta questi indegni comportamenti. ” – dichiara il presidente del PAE, Stefano Fuccelli – ” Siamo ben contenti che la Novi voglia adire le vie legali in seguito alle nostre accuse di malagestione così finalmente il Tribunale potrà giudicarne l’operato. E’ bene ricordare che il canile comunale La Muratella che ospita il doppio di cani che potrebbe e dovrebbe detenere, è gestito dall’ Avcpp associazione di volontari dove circa 116 lavoratori percepiscono compensi fino a 3.000 euro mensili ( la Novi nega ci siano dirigenti e quadri organici usando eufemismi volti a nascondere la verità scomoda ma di fatto incassa gli ingenti emolumenti ) e che ripartisce circa l’80% degli oltre 4,2 milioni di euro annui per stipendi e collaboratori e soltanto il rimanente 20% per gli animali, che continuano a morire con grandi sofferenze; associazione insediata per chiamata diretta senza gara d’appalto e concorso pubblico ad evidenziare le gravi irregolarità visto che utilizza fondi pubblici che provengono dalle tasche dei contribuenti romani. Inoltre ci chiediamo come la Novi non riesca a gestire i circa 1000 cani detenuti avvalendosi esclusivamente dell’impegno di trecento volontari, come lei stessa sostiene.” – conclude Fuccelli – ” Ma poi, dal profilo etico, dove è la credibilità della Novi che si definisce animalista e sostiene il vivisettore Ignazio Marino alle amministrative capitoline? Il vero animalista non potrà mai condividere alcunché con un vivisettore né tantomeno sostenerlo e giustificarlo

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!
%d