YouTube: lo sbarco delle emittenti televisive

YouTube, il portale per eccellenza per la pubblicazione di video amatoriali, sta lavorando a un progetto che riguarderà alcune emittenti televisive che, attraverso gli abbonamenti, offriranno agli utenti del web la visualizzazione di serie tv e film. Lo afferma il Financial Times, che dichiara la creazione di cinquanta canali con abbonamenti che partiranno dai due dollari fino ad arrivare ai 5 dollari mensili. La società di Google, però, non ha rilasciato nessuna dichiarazione ma ha ammesso che sta lavorando a una base di canali per abbonati.

logo di YouTube

I canali saranno circa una cinquantina e riguarderanno diverse tematiche televisive. Sono ancora sconosciuti i nomi che firmeranno l’accordo con YouTube, ma come partners sono già presenti Howcast, The Onion, World Wrestling Entertainment e la società Machinima. Un vero e proprio rinnovamento, il quale troverà la conferma della sua realizzazione solo tra qualche settimana. Una voce che da anni popola il web e forse troverà finalmente la sua affermazione. Una scelta astuta e ben ponderata, data l’enorme affluenza di utenti su YouTube. Ormai, sempre meno persone coltivano l’abitudine guardare la televisione comodamente seduti sul proprio divano o rilassati sulle poltrone. Molti preferiscono il computer alla televisione, soprattutto per guardare i video, le serie tv sui siti delle emittenti televisive, leggere i quotidiani attraverso i vari portali del web. Una rivoluzione, un processo naturale che da decenni ci ha portato dalle radio ai computer, senza lasciar morire nessun protagonista del nostro divertimento: le testate giornalistiche, i canali televisivi , le stazioni  radio sono tutti riuniti in un solo canale di comunicazione, internet, dove ognuno può interagire, commentare, condividere e soprattutto vivere il proprio tempo libero.

YouTube, dalla sua nascita fino ad oggi, è riuscito a cambiare le sorti della tecnologia, fino a portare la TV su suoi canali. L’intrattenimento passerà non più dallo schermo piatto del televisore, bensì da quello ultra sottile di tablet, computer e telefonini. Una realtà molto vicina alle esigenze e alle abitudini degli utenti del web. Un’idea azzardata,  che porterà moltissime novità, anche se è ancora troppo presto per dirlo. Aspetteremo nelle prossime settimane,  da parte dell’azienda, l’affermazione di questa voce di corridoio, che già sta facendo sognare i più appassionati. Un passo, forse, dovuto dato il veloce cambiamento della tecnologia odierna . Molte testante giornalistiche hanno scelto il web come mezzo di diffusione più consono, anche diverse stazioni radio si sono tramutate in web radio. Un processo naturale, quello della televisione che ha  trovato nel web la propria forma di diffusione.

Qui entra in gioco il leader, l’indiscusso sovrano della condivisione e pubblicazione dei video amatoriali: YouTube. Nel momento giusto, riesce sempre a fare quel passo in più verso l’innovazione. Internet, il canale che riesce a riunire divertimento, attualità e lavoro, unendo ogni persona nel medesimo modo, informandola, donandole tutte le notizie di cui ha bisogno. Una fonte inesauribile di novità, creatività e anche arte. Il divertimento, lo svago, che prima riservavamo alle televisioni sta finalmente arrivando sul web.

Il futuro è alle porte, con nuovi canali di comunicazioni, realtà che diverranno la nostra quotidianità.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: