Matrimoni gay. Sergio e Bacco prima del Massachusetts

matrimoni gayAllo stato attuale i matrimoni gay possono contrarsi nei Paesi Bassi, in Belgio, in Spagna, in Canada, in Sudafrica e nello stato USA del Massachusetts. Mentre in Israele, in Aruba, nelle Antille Olandesi, negli stati di New York e del Rhode Island, pur non essendo possibile contrarre matrimoni gay, vengono riconosciuti i matrimoni gay contratti all’estero. In vari Paesi, si può accedere a ufficializzazioni diverse dalle nozze: i gay, aventi o meno la possibilità di contrarre matrimonio hanno spesso accesso a queste nuove unioni civili. Negli Stati Uniti, nel 2003, la Corte Suprema del Massachusetts ha dichiarato discriminatorio, perciò incostituzionale ed illegale, escludere le coppie dello stesso sesso dal matrimonio facendo così diventare il Massachusetts il primo Stato USA a permettere ai gay di contrarre matrimonio.Negli Stati Uniti, con le elezioni del novembre 2004, 11 Stati hanno approvato emendamenti costituzionali che proibiscono i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Nel novembre del 2006 altri 7 Stati hanno approvato questo tipo di emendamenti, portando complessivamente a 27 il numero degli Stati che proibiscono, in quanto incostituzionale, il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Durante il Medioevo, per contrarre matrimonio, da parte di persone omosessuali, vi erano due modi: o contraffacendo il sesso , si parla allora di passing woman : donne travestite da uomo che contraevano matrimonio con altre donne, o riproducendo in forma privata, ovviamente non valida giuridicamente, i riti matrimoniali tra persone dello stesso sesso.

Lo storico J. Boswell, basandosi su un dipinto (vedi immagine) del settimo secolo, ha proposto una controversa, quanto affascinante,Sergebac7thcentury[1] interpretazione secondo la quale i santi Sergio e Bacco sarebbero l’esempio, del primo Cristianesimo, di una unione omosessuale. La maggioranza degli storici, però, non ritiene credibile la tesi dello storico statunitense.

Venendo al bel paese, fino ad oggi, in Italia, i matrimoni gay sono banditi, insomma non è possibile contrarre  “matrimoni omosessuali”. Ma si sa in Italia vi è la bella Capitale e, con lei, il Vaticano e tutti i retaggi di matrice religiosa che porta con sè, dietro i quali tutti noi, con molta ipocrisia, ci nascondiamo a dovere.

Ebbene, io, ho riletto la Costituzione e non ho trovato alcuna norma che vieti ai gay di contrarre matrimonio. Quest’ultimo è si una unione ma non ho letto da nessuna parte  ” è una unione tra un uomo e una donna”, ma, anzi, viene lasciata ampia discrezionalità al legislatore  nel disciplinare  singoli aspetti meritevoli di tutela.

Scrive Francis Maude “mi è sempre sembrata un po’ inutile la disapprovazione dell’omosessualità. È come disapprovare la pioggia.!

Concordo a pieno.

2 pensieri riguardo “Matrimoni gay. Sergio e Bacco prima del Massachusetts

  • 17 Aprile 2013 in 8:47
    Permalink

    I have a dreams: un mondo di diritti umani e civili uguali per tutti, sono eterosessuale ma sono una combattente per i diritti degli omosessuali, OGNI ESSERE UMANO IN QUANTO TALE HA IL DIRITTO DI ESSERE RISPETTATO E AMATO.

  • 17 Aprile 2013 in 8:47
    Permalink

    I have a dreams: un mondo di diritti umani e civili uguali per tutti, sono eterosessuale ma sono una combattente per i diritti degli omosessuali, OGNI ESSERE UMANO IN QUANTO TALE HA IL DIRITTO DI ESSERE RISPETTATO E AMATO.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: