Goodbye Europe! Italia a secco: la Lazio è fuori dall'Europa League

L’Italia saluta l’Europa. Dopo la Juventus in Champions League, anche la Lazio viene eliminata dall’Europa League dai turchi del Fenerbache. Il match all’Olimpico termina con un pareggio per 1-1, ma il risultato dell’andata che aveva visto gli avversari vincere per 2-0 ha condannato i biancocelesti costretti a tornare a casa a mani vuote. L’eliminazione della Lazio, oltre che quella dei bianconeri, è la conferma della profonda crisi del calcio italiano di questi anni. Questo è, infatti, il terzo anno consecutivo che l’Italia non ha una propria rappresentante nelle semifinali delle competizioni europee, la cosa peggiore è che né la Lazio né la Juve ci sono andate vicino.

Lazio-Fenerbahçe

La partita si gioca a porte chiuse, con la Lazio che sconta la seconda e ultima delle due giornate di squalifica che la UEFA aveva deciso come sanzione per i comportamenti razzisti della Curva Nord. Ci sono però circa 200 tifosi del Fenerbahçe, ossia coloro i quali avevano già acquistato il biglietto prima che la sanzione fosse comunicata. Il match va come previsto: i turchi, forti del 2-0 dell’andata, si chiudono dietro, aspettando che sia la Lazio a fare la partita, senza mai però partire in contropiede. La squadra di Petkovic però non riesce ad essere incisiva come dovrebbe. Il vantaggio arriva solo al 60’ con Lulic che di testa beffa Volkan. Al 73’ il pareggio di Erkin gela la Lazio, che deve abbandonare i sogni di una rimonta. I biancocelesti non hanno saputo dare quella spinta in più, nonostante i turchi, in questo match, abbiano dato loro la possibilità e lo spazio per farlo, lasciando che fossero loro a condurre il gioco e a controllare il match.

Sta di fatto che l’Italia deve nuovamente dire addio al sogno europeo. Sono ormai tre anni che va avanti questa storia e sembra proprio che le cose non cambieranno nel prossimo futuro.

In semifinale approdano il Benfica, a cui basta il pareggio a Newcastle, dopo il 3-1 dell’andata; il Basilea che elimina il Tottenham ai rigori; mentre il Chelsea, pur sconfitto contro il Rubin Kazan per 3-2, passa il turno grazie al 3-1 ottenuto a Londra. Le tre squadre si uniscono quindi al Fenerbahçe per le semifinali di Europa League. Da notare anche la disfatta del calcio inglese che con nessuna squadra ai quarti di Champions, vedono soltanto il Chelsea passare in semifinale di Europa League.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: