SenzaBarcode al Motodays!

moretto al motodays

Motori accesi.  Vroooooom! Si parte, a bordo della Ducati 1199 Panigale! SenzaBarcode è andata al Motodays di Roma per raccontarvi sul campo o in questo caso “sulla pista” le novità motociclistiche del 2013, i progetti affiancati alla fiera, e le innovazioni più incredibili.

Il salone in programma dal 7 al 10 Marzo dalle 10 alle 19, alla Fiera di Roma giunge quest’anno alla sua 5^ edizione.

Con testimonial d’eccezione Max Biaggi, con i suoi 6 titoli di mondiali.

Confermate anche per quest’anno le presenze di tutte le maggiori case costruttrici del mondo, Ducati, MV Agusta, BMW, KTM, Triumph, Harley-Davidson, Honda, Gilera, Yamaha, Husaberg, Piaggio, Kawasaki, Benelli, Suzuki, sportive, naked scarenate, custom, chopper, fuoristrada, maxi-enduro turistiche, scooter.
Tanti anche i marchi di accessori abbigliamento, adesivi e parti speciali, memoria, oggetti d’arte e di arredo realizzati con pezzi di ricambio, modellismo ed editoria dedicata. 
Presenti anche spazi riservati alle attività connesse al restauro di mezzi storiciAnche l’Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato e l’Esercito Militare hanno messo a disposizione i loro mezzi di servizio a due ruote in tre stand appositi.

Due padiglioni erano interamente dedicati alle biciclette, dalle più semplici a quelle da corsa, con esposizione dei relativi accessori. Un importante segnale di un Salone molto attento a quel che concerne l’ecologia e il rispetto dell’ambiente.

Il MotoDays quest’anno era disposto su 7 padiglioni del polo fieristico di Roma Fiera per più di 40000mq di esposizione. Più un grande spazio esterno dedicato alle esibizioni freestyle su moto e quad, dove funamboli delle due ruote  -quattro nel caso dei quad- entusiasmano i visitatori del Salone, si trattano di stunt e piloti di livello planetario.

Ma anche i “comuni mortali” hanno potuto usufruire delle cosiddette “aree prova” che si sono rivelate una delle carte vincenti di questa edizione, ampi spazi, periodo climatico favorevole, hanno permesso di usufruire a pieno della possibilità data agli appassionati di indossare casco e giacca e di salire in sella alle nuove moto.

Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio anche quest’anno, un‘impennata sul rettilineo, togliamo il casco e mettiamo le nostre moto sul cavalletto, appuntamento all’anno prossimo!

  

Moretto

Scrive su SenzaBarcode dalle origini. Redattore, imprenditore

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: