La Juventus "congela" il Napoli a -6

La Juventus nel match scudetto della 27° giornata andato in scena venerdì sera in un San Paolo tutto esaurito, riesce a tenere il Napoli a sei lunghezze di distanza, “congelando” così il campionato. Gli uomini di Conte hanno dominato il primo tempo segnando dopo dieci minuti con il rientrante Chiellini (il migliore dei suoi), sprecando almeno altre due palle goal con un Vucinic poco lucido al momento della conclusione.

cavani-e-chiellini-320x213

Nonostante un primo tempo non esaltante il Napoli riesce a trovare la via del pareggio al 43° con un tiro da fuori area di Inler deviato dalla testa di Bonucci. Nel secondo tempo i partenopei si fanno vedere dalle parti di Buffon soprattutto dalla distanza con un ispirato Hamsik, la partita rimane così sul risultato di 1-1, che comunque rispecchia l’andamento della gara, con una Juventus che mantiene il -6 sui rivali azzurri. Nell’anticipo di sabato a Milano, i rossoneri si portano in zona Champions League vincendo con un secco 3-0 (autori delle reti un doppio Pazzini e Boateng) contro una Lazio piena di infortuni che perde così il terzo posto scivolando a -1 dal Milan. Al quarto posto si trova anche l’Inter, che domenica pomeriggio a Catania va sotto di 2 goal con le reti di Bergessio e Marchese, per poi iniziare una rimonta che fissa il risultato sul 2-3, grazie ad un Palacio in forma autore di una doppietta e in versione assist-man sulla rete di Alvarez. Il Torino non va oltre lo 0-0 contro un Palermo ultimo in classifica, mentre il Bologna asfalta il Cagliari 3-0 con goal di Taider, Diamanti (rete stupenda) e Pasquato.La Fiorentina rimane in corsa per il terzo posto vincendo per 2-1 contro il Chievo in casa grazie alle reti di Pasqual e Larrondo, per i clivensi la rete è di Cofie. L’ Udinese rimane in zona Europa League vincendo di misura a Pescara con il goal del capitano Di Natale, stesso risultato per la Sampdoria che batte il Parma in casa con la rete del gioiellino Icardi. L’Atalanta si allontana nettamente dalla zona retrocessione vincendo a Siena con una doppietta di Bonaventura.

Nel posticipo della domenica uno storico Totti (raggiunge Nordahl a quota 225 goal in serie A) apre le marcature dal dischetto di Roma – Genoa, con i giallorossi che vincono 3-1 con le reti di Totti, Romagnoli e Perrotta, per il Genoa va a segno su calcio di rigore Borriello.

Sostieni SenzaBarcode con una donazione!
La nostra associazione, il sito e la webradio sono totalmente autofinanziati.
Scegli il progetto che preferisci e diventa SenzaBarcode
error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: