Comitato dei 500

images (3)

Il COMITATO DEI 500 è un movimento di opinione che, nel tempo, si sta trasformando in un vero e proprio movimento politico.

Il COMITATO DEI 500, partendo dal nostro Paese e dai suoi cittadini, le cui sorti sono in serio pericolo, intende:

  • Attivarsi decisamente per una riconversione planetaria, in senso umanistico e rispettoso della natura;

  • Aggregare le forze sane del Paese, al fine di scalzare l’attuale classe politica, in parte corrotta e non più rappresentativa della popolazione, che ha portato il Paese al decadimento morale ed economico creando povertà e assenza di valori puri;

  • Indicare una nuova via per la democrazia,la libertà e la moralizzazione della vita pubblica;

  • Promuovere lo sviluppo e la crescita: premessa per nuove e più numerose occasioni di lavoro specialmente per il mondo giovanile;

  • Sconfiggere la povertà e ridare fiducia al Popolo Italiano;

  • Unire laici e cattolici intorno a politiche nuove favorite dall’azione di una burocrazia radicalmente diversa da quella attuale che ci ha affossato;

  • Assicurare la certezza dei diritti e delle pene;

  • Rivalorizzare la famiglia, nucleo essenziale della società;

  • Aiutare a riscoprire i valori tradizionali che sono espressione della nostra, ormai, bimillenaria cultura quali la solidarietà, la condivisione ed rispetto reciproco;

  • Rivitalizzare l’agricoltura, la piccola e media impresa e l’artigianato; ripensare al ruolo della scuola e della formazione, della comunicazione, della ricerca;

  • Rimodernare il sistema sanitario, quello fiscale abbassando nettamente le tasse, quello pensionistico e infine il sistema creditizio che dovrà essere incentrato su Istituti che eroghino il giusto credito a chi ha voglia e capacità di lavorare e produrre.

SITO

IDEE

 

 

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: