Sotto un cielo azzurro, il bombardamento di San Lorenzo

Al Teatro Lo Spazio il debutto dal 18 al 23 aprile 2017 di “sotto un cielo azzurro”, scritto e diretto da Mariella Pizziconi. Il dramma del bombardamento di San Lorenzo nelle intense storie dei superstiti.

Un importante debutto nazionale al Teatro Lo Spazio. Dal 18 al 23 aprile 2017 sul palcoscenico di via Locri approda l’intenso testo scritto e diretto da Mariella Pizziconi, Sotto un cielo azzurro, un ricordo che diventa un racconto appassionato ed emozionante sul tragico bombardamento di San Lorenzo a Roma. Con Veronica Milaneschi, Monica Cecchini, Simona Ciammaruconi, Manfredi Gelmetti, Veronica Cinque, Lavinia Origoni, Lorenzo Benvenuti e Sara Persichetti. Aiuto regia Veronica Cinque.

Al centro della narrazione Nina, una sopravvissuta al drammatico bombardamento di San Lorenzo nel quale ha perso 3 figli. Settanta anni dopo sua nipote, regista e autrice, porta in scena il suo dramma e il dramma di tanti altri superstiti che si raccontano in un alternarsi di storie e immagini di repertorio.

Al racconto si aggiunge poi la musica dal vivo suonata alla chitarra da Lorenzo Benvenuti. Colonna sonora dello spettacolo sono quindi Bella ciao, La guerra di Piero e le canzoni di Gabriella Ferri. Tutto questo poi accompagnato anche da inserti danzati a cura di Manfredi Gelmetti e da immagini storiche sul bombardamento di San Lorenzo firmati dalla stessa Mariella Pizziconi.

Teatro Lo Spazio, via Locri 42/44 tel. 06/77076486

Dal martedì al sabato ore 20.30, domenica ore 17. lunedì riposo. Intero euro 12, ridotto euro 9, tessera 3 euro.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?